Tag: lucca

cinema a Lucca

Cinema a Lucca: Il Sonoro (Anni '30) | Cinema in Pillole

Marina

Giorno #5: Tu la Conosci Marina?

Marina stava guardando fuori dalla finestra. La piccola casa composta da una sola stanza nel centro di Kirova Street in Ucraina era ormai immersa nel silenzio.

Petra dorme nel letto a due piazze appoggiato al muro. Dormono insieme in quel grande letto, ma Marina quella sera non riusciva a prendere sonno.

La donna ha appena perso il lavoro nella fabbrica di una casa automobilistica dove faceva l’operaia. Niente di particolarmente redditizio, ma abbastanza per permetterle di pagare la scuola di Petra, ormai in terza elementare, e per pagare le bollette della scatola da scarpe dove vivevano.

Marina si accende una sigaretta davanti alla finestra aperta e per un lungo momento chiude gli occhi. Pensa alla sua vita con Petra, di come vivano bene insieme, con poco. La bambina è nata da una relazione infelice, adesso finita, ma le due se la cavavano bene.

Certo era facile, ma erano felici. Una aveva l’altra e tanto bastava. A Marina non importava di fare dei sacrifici per permettere l’istruzione della figlia.

Marina riapre gli occhi sapendo di aver preso una decisione. Una di quelle che spezzano il cuore, ma necessarie.

Mentre la bambina dorme tranquilla a pancia in giù, Marina le sussurra all’orecchio in ucraino, “Tesoro, vado da Nadia”.

Apre la porta di casa e attraversa il corridoio. Bussa piano alla porta di fronte alla sua. Una donna che le somiglia le apre la porta e sussurra “Sestra

Sua sorella maggiore viveva dall’altra parte del corridoio, ma la sua casa era molto diversa. Nadia e suo marito vivono in un appartamento più grande, con due stanze da letto, una per loro e una per il figlio. Nadia tiene molto alla casa, e nel tempo ci si era dedicata abbastanza da darle un aspetto rispettabile.

Le due donne adesso sono una di fronte all’altra in corridoio, davanti alle porte socchiuse. I bambini dormono, ma se hanno bisogno della mamma, loro devono essere a portata di aiuto.

Marina guarda Nadia negli occhi, quelli che conosceva così bene. Sospira.

“Nadia, ho deciso di partire”

Le due sorelle avevano parlato molto di quali opzioni avesse Marina dopo aver perso il lavoro. Nessuna sembrava promettente o sicura per una donna sola con a carico una bambina di 9 anni.

Nadia si era proposta di prendersi cura di Petra se lei avesse deciso di partire. Lei e suo marito hanno un buon lavoro. Petra e suo cugino giocano insieme tutti i giorni, vanno d’accordo.

Loro possono prendersi cura della sua bambina.

Sembrava l’unica scelta che le avrebbe procurato abbastanza denaro da mandare a casa e permettere a Petra una bella vita, o almeno una migliore.

La decisione di lasciare gli unici familiari rimasti non andava presa a cuor leggero.

Cosa fai quando non hai più opzioni tra cui scegliere?

Nadia e Marina continuano a guardarsi. La prima rompere il silenzio.

“Bene, mi dispiace ma se è quello che devi fare, allora parti.”

“Non voglio, devo.”

Nadia vede la tristezza e la disperazione negli occhi della sorella. L’abbraccia e vicino all’orecchio le dice “Petra ti raggiungerà presto. Noi ti aspettiamo, segui la tua strada.

Le due donne piangono, ancora abbracciate, ma la mattina dopo saranno al tavolo della cucina di Nadia, decidendo il viaggio che condurrà Marina in Italia.

 

Questa è la storia di Marina. Se vuoi vedere altri contenuti sul cortometraggio Far East segui la pagina Facebook Come Nasce un Cortometraggio

Giorno #2 – Ciak, Si Gira

Oggi abbiamo dato il via alle riprese ufficiali, battendo il primo Ciak del cortometraggio.

Far East è in movimento e con lui gli studenti, i tutor e la produzione.

Per aprire le danze il tempo ci ha portato fortuna e Lucca si è immersa in un freddo e assolato giorno di quasi dicembre.

 

Ciak si gira

 

Ciak,si gira!

Il Signor Nicola (Marcello Marziali) ha iniziato il suo viaggio e oggi ha incontrato il Signor Volpi (Duccio Arrighi) nelle vie lucchesi.

Per gli studenti questa è stata l’occasione di interagire con il set

Dopo la teoria inizia la pratica con tutta la fatica e la gioia della produzione cinematografica. La città diventa location, con le sue Piazze.

Abbiamo iniziato nelle Piazze Antelminelli e San Martino, quelle che ospitano il Duomo.
Ci siamo spostato in Piazza Napoleone con la giostra e la pista di pattinaggio a rallegrare l’ambiente.

Quindi Via Buia per poi passare a Via dei Fossi, già set di un classico come Giovani Mariti. Tutto questo prima di spostarci fuori le mura.

 

Ciak si gira

 

Una giornata intensa che profuma di cinema

Il set è anche un momento di incontro che porta 20 ragazzi amanti del cinema non solo a incontrarsi e conoscersi, ma anche a confrontarsi con professionisti del settore che operano nel cinema da molto tempo.

 

ciak si gira

 

Gli studenti – tutti intorno ai vent’anni – raccontano di quanto sia stato bello poter incontrare altri giovani appassionati, anche coloro che lavorano in dipartimenti diversi. Ricordiamo sono sezioni professionali quali: Fonico, Direttore della Fotografia, Segretaria di Edizione, Aiuto Regia.
Punti di vista nuovi che possono arricchire il sogno del cinema. Senza dimenticare la parte umana, con la conoscenza di amici.

Il primo giorno si conclude con una ripresa in notturna del cortometraggio. Riprendiamo domani con le riprese.

Segui tutti gli aggiornamenti sulle nostre pagine Lucca Effetto Cinema e Come Nasce un Cortometraggio.

Commenta con il nostro hashtag #FarEastLucca

Cortometraggio

Workshop Gratuito – Come Nasce un Cortometraggio

Come Nasce un Cortometraggio?

La Fondazione Banca del Monte di Lucca porta il Corso di Sceneggiatura tenuto nel 2015, al cinema.

Dal corso dello scorso anno, è stata selezionata una delle sceneggiature prodotte che adesso prende vita e diventa un vero cortometraggio. Dalla teoria alla pratica, dalla carta al set, ecco come nasce un corto.

Read More

Effetto Cinema Notte – Una Festa che Coinvolge la Città

Eppure Io l’Amavo – Cortometraggio di Cristina Puccinelli

Tra i cortometraggi nati grazie ai sostentamenti della Fondazione Banca del Monte di Lucca, c’è anche il divertente Eppure Io l’Amavo.

Read More

Lucca Experience il Documentario Storico di Antonio Nardone

Lucca Experience regia di Antonio Nardone (2014, 36 minuti)

LUCCA EXPERIENCE

Lucca Experience è un documentario storico sulla città di Lucca. Grazie alla produzione di lucca - Lucca Experience HATHOR  artemusicaspettacolo, vengono presentati i valori, la storia e la cultura di Lucca, sia per i turisti quanto che per i lucchesi di ogni età.

Il film, pur essendo indirizzato ai giovani, è adatto anche agli adulti, grazie al sostegno di tecnologie digitali che ricreano le differenti fasi storiche e conferiscono un fascino particolare a tutto il film.

Dall’inizio del II sec a.C., le legioni romane ingaggiarono una guerra feroce con le popolazioni liguri che dominavano la piana. Al termine, i Romani vittoriosi edificarono Lucca come un grande accampamento fortificato e protetto da mura di pietra.

Nei secoli successivi, Lucca passò dall’Impero Romano ai Longobardi, fino al dominio di Carlo Magno e al Sacro Romano Impero.

Con l’inizio dell’età comunale, i lucchesi, abbracciarono con entusiasmo le nuove idee di indipendenza politica, e Lucca si mantenne libera fino alla metà dell’Ottocento, forte della potenza economica delle sue famiglie.

Lucca Experience affronta con precisione, sintesi e poesia le varie fasi della storia lucchese, giungendo all’Impero napoleonico, alla restaurazione e alla nascita del Regno d’Italia. Un capitolo sulla Lucca attuale conclude il film.

Cristina Picchi - Protagonisti LEC

Cristina Picchi

Film Cinesi e Indiani

I Film Cinesi e Indiani a Lucca e in Versilia

La Toscana ha un fascino particolare: Il mare, le colline e il mare si fondono in una campagna inconfondibile. Questa attrazione ha colpito anche il cinema cinese e indiano.

Read More

la pazza gioia

Paolo Virzì: La Pazza Gioia in Versilia e Lucca

Livornese di nascita, non ha mai abbandonato la sua Toscana, Paolo Virzì sceglie Lucca e la Versilia per il suo ultimo successo: La Pazza Gioia.

Read More

Loading...
X
DDD