set in versilia
Loading...
X

Set in Versilia: Torre del Lago

Set in Versilia, un viaggio attraverso il territorio e i suoi meravigliosi palazzi.

 

Set in Versilia: Torre del Lago

Un bel ritratto di Torre del Lago, con la sua piazza e gli stabilimenti balneari, è tracciata da Pasquale Festa Campanile nel film La Costanza della Ragione del 1964.

Torre del Lago deve il suo nome alla torre edificata nel 1428 per la difesa contro il banditismo imperante in queste terre.

Il territorio apparteneva prima alla famiglia Guinigi e poi alla famiglia Turchi.

Nel Diciottesimo secolo, vicino alla torre, viene edificata una chiesetta, cambiando nome in Torre e Chiesa al Lago.

La torre è già rappresentata in un progetto del 1599, ma il paese resta sostanzialmente disabitato fino alle bonifiche del Settecento ad opera di Zendrini.

All’inizio del Diciottesimo secolo, il Lago appartiene metà alla famiglia Trenta e metà alla famiglia Fanucci.

Successivamente, l’intero territorio, viene venduto alla famiglia Minutoli, che mantiene la proprietà fino al 1887, quando passa di proprietà a Carlo Ginori Lisci.

 

set in versilia

 

Nel 1819 la Duchessa Maria Luisa di Borbone decide di annettere al proprio patrimonio il territorio compreso fra la Burlamacca e il confine con Pisa.

Alla fine dell’Ottocento sul lago vengono edificate residenze di caccia, riuscendo ad attirare personaggi della ricca borghesia.

Nel 1969 Pietro Kotzian costruisce una grande residenza, oggi Villa Orlando.

Carlo Ludovico di Borbone ha già trasformato la torre in casino di caccia, che dalla sua discendente, Bianca di Borbone, viene ceduta a Giacomo Puccini. Il Maestro, attorno ai resti della Torre, edificherà la sua casa.

Insieme alla nobiltà e alla borghesia, Torre del Lago si affolla di artisti e intellettuali che, affascinanti dai ritmi di una vita arcaica, fanno di questo luogo il loro rifugio.

 

L’articolo si basa sul contenuto del libro Versilia, Cento Anni di Cinema, a cura della Fondazione Banca del Monte di Lucca.