set a lucca
Loading...
X

Set a Lucca: Le Porte della Città

Set a Lucca, un viaggio attraverso il territorio e i suoi meravigliosi palazzi.

set a lucca: Porta San Donato

Nel film Giovani Mariti la Porta San Donato si trova al centro di diverse scene che la ritraggono sia all’esterno sia dalla Passeggiata delle Mura, dove viene girata una lunga sequenza che vede protagonisti gli attori Antonella Laualdi e Franco Interlenghi.

Questa è la più moderna delle tre porte originarie delle Mura, costruita dopo che nel 1625 si iniziò a lavorare allo spostamento delle cortine medievali poste a occidente che rendevano inutile Porta San Donato, costruita alla fine del XVI secolo.

Il cantiere di ampliamento delle Mura e la costruzione della nuova porta si conclude nel 1642, su progetto di Muzio Oddi, che prevedeva la creazione del baluardo San Donato, e l’apertura della Porta verso la nuova cortina a Nord.

set a lucca

L’aspetto della costruzione è connotato dal prospetto disegnato come la facciata di un palazzo che prevede marcapiani di calcare bianco, porte e finestre, tutto sormontato da un possente timpano di sul corpo centrale e statue poste sulle terrazze sopra le due brevi ali laterali, secondo un modello compositivo barocco.

Le due grandi statue in marmo che troneggiano sulla porta e che rappresentano i Santi Paolino e Donato, sono state collocate nel 1667, anno del miracolo di San Paolino.

Questa è l’unica porta che ha una vera struttura militare, essendo dotata di feritoie per i fucilieri, di stanze per la milizia e di una stazione permanente per il corpo di guardia dotata di un pozzo, un caminetto e sedili in pietra.

set a lucca: porta san pietro

Nel film La Provinciale Mario Soldati in una ripresa indugia sulla circonvallazione, sul vecchio chiostro Nelli (ora non più esistente) sul piazzale della Porta San Pietro e sulla veduta d’insieme delle alberature lungo la strada e le Mura urbane ritraendo una immagine della città tra le più suggestive che si presentano al forestiero che arriva a Lucca.

Questa è la più antica porta delle Mura, da questa soltanto si poteva entrare a Lucca i forestieri a cui si chiedeva di lasciare ogni arma. Viene edificata nel 1565, secondo progetto dell’ingegnere Alessandro Resta.

La porta si presenta una grande fornice centrale affiancato da due piccole porte.

set a lucca

Nel 1846 iniziarono i lavori per la linea ferroviaria Lucca-Pisa che collegava il Ducato di Lucca al Grand Ducato di Toscana, si richiedeva di rendere più agevole il passaggio attraverso la porta. La vicinanza alla ferrovia gli regalò il nomignolo di porta a vapore. 

L’immagine attuale della porta è frutto di successive modifiche, che ne hanno alterato l’aspetto originario disegnato da Resta, anche se questo è ancora leggibile nel suo insieme, che coniuga caratteri di architettura manieristica con gli elementi decorativi recuperati dalla antica porta medievale conferendo nell’insieme un aspetto monumentale.

set a lucca: porta san gervasio

Tra le inquadrature della città in Giovani Mariti, sicuramente una delle più seducenti è quella che ci mostra Via dei Fossi sulla quale si affaccia Porta San Gervasio.

set a lucca

Edificata nel XIII secolo, costituiva l’apertura delle Mura medievali verso est e risulta già in funzione nel 1255. La porta, si presenta con un unico grande arco fiancheggiato da due possenti torroni semicilindrici, in antico coronati da merli.

Completa la decorazione della porta l’edicola posta sull’arco esterno che ospitava un gruppo costituito dalla Vergine con il Bambino e due santi inginocchiati.

All’esterno della seconda cinta muraria scorre il fosso da cui prende il nome la via, connotata dalla presenza di questa imponente monumento, al quale si affianca la chiesa di Santa Maria Annunziata, detta Chiesa dell’Alba, del quattordicesimo secolo.

 

L’articolo si basa sul contenuto del libro Lucca Effetto Cinema, a cura della Fondazione Banca del Monte di Lucca.