set a lucca
Loading...
X

Set a Lucca: L’Anfiteatro Romano

Set a Lucca, un viaggio attraverso il territorio e i suoi meravigliosi palazzi.

Set a Lucca: L’Anfiteatro

Piazza simbolo di Lucca, più volte utilizzata dal cinema ne La Provinciale, in Giovani Mariti e in L’Amore Probabilmente, Il Mastino, ma adoperata anche per ambientazioni atipiche fra le quali è da ricordare Palermo-Milano Solo Andata, film del 1995 di Claudio Fragasso: le caratteristica piazza lucchese diviene qui una località siciliana dove vengono ambientati gli episodi centrali del film: l’attentato contro Leofonte e la fuga della figlia Chiara.

L’anfiteatro di Lucca risale al II secolo d.C. e sorge all’esterno della città romana. Di forma ellittica, fu costruito in opus latericum coementicium, e presentava verso l’esterno due ordini sovrapposti in 52 arcate su pilastri, mentre all’interno una cavea di venti gradini che poteva ospitare diecimila spettatori.

 

set a lucca

 

Nel corso del medioevo sui ruderi dell’Anfiteatro, viene in parte adibito a prigione, vengono effettuate numerose edificazioni a uso abitativo, e l’interno trasformati in orti.

Nel 1830 Lorenzo Nottolini, l’architetto reale, fu incaricato da Carlo Lodovico di Borbone di procedere a una riqualificazione urbanistica del complesso, crea intorno alla via dell’Anfiteatro e, con una serie di demolizioni, trasforma la piazza in quella che conosciamo oggi.

All’inizio era adibita a mercato cittadino, alla quale si accede dall’arcata di accesso a est, l’unica originaria, con quelle a nord e sud, ricostruite da Nottolini nella stessa posizione di quelle antiche, e da quella di ovest, spostata dalla posizione originaria per non dover demolire alcune abitazioni.

Oggi lo spazio lastricato in pietra nell’Ottocento dentro l’Anfiteatro non è più adibito a uso di mercato e ha assunto un ruolo simile a quello delle analoghe piazze italiane.

 

 

L’articolo si basa sul contenuto del libro Lucca Effetto Cinema, a cura della Fondazione Banca del Monte di Lucca.